La Proprietà

Quella di Poggio alla Croce è una piccola realtà di stampo spiccatamente tradizionale. Si tratta di un’azienda relativamente giovane ma che ha fatto della tradizione della cultura biologica il suo biglietto da visita. Si trova a Radda in Chianti uno dei comuni storici del Chianti Classico, in una zona collinare molto soleggiata fra  i 500 e i 600  metri di altitudine. 

 

Dai vini di Poggio alla Croce traspare tutta l’energia dei fratelli constantemente alla ricerca dell’eleganza stilistica, intuibile già dall’etichetta: una stilizzazione geometrica delle colline con i cipressi. I tre figli, seguendo il percorso già tracciato dei genitori, hanno preso le redini dell’azienda, inserendosi nella tradizione del Gallo Nero e concedendosi sempre il piacere di sperimentare. La nuova generazione gestisce la cantina e la vigna con lo scopo di valorizzare il vino e il suo terroir attraverso uno stile inconfondibile il più possibile coerente con la singola varietà d’uva coltivata.

 

Senza nome

Classe 1989, Alessandro è il cantiniere ed enologo. A lui si deve la decisione di quando effettuare la vendemmia, i rimontaggi e i travasi in cantina, la scelta dei vari tagli e quella dell’affinamento. Esperto e coraggioso, non ha paura di sacrificare dei grappoli quando si accorge che non sono adatti per essere raccolti. Per lui conta il profumo, il gusto e l’aspetto delle uve, che siano sempre sane, mature e rigogliose. Cresciuto a contatto con la natura e all’aria aperta, si appassiona al mondo agricolo fin da bambino. Dopo aver conseguito per passione il diploma di Sommelier AIS e il titolo di perito agrario, inizia il suo lavoro nell’azienda di famiglia portando tutte le sue competenze tecniche. 

Riccardo, il fratello mezzano è il responsabile commerciale nonché il primo degustatore. A lui va il primo assaggio di un vino che deve essere imbottigliato. Per loro è fondamentale il parere dei consumatori e per questo sono i primi a giudicarsi e a mettersi alla prova. Anche lui cresciuto tra vitigni e oliveti, seguire le dinamiche aziendali è da sempre stato il suo ruolo. A Riccardo piace mangiare e bere bene per cui chi meglio di lui può essere addetto al controllo qualità?Oggi Riccardo si occupa operativamente dell’azienda, nonché della divulgazione della viticoltura biologica. 

La famiglia
Una splendida zona
IMG-20210613-WA0015

Come parte del settore agricolo, dipendiamo completamente da ciò che ci circonda, così come dipende da noi. Ecco perché coltiviamo i nostri prodotti in modo biologico e sostenibile.

IMG-20210612-WA0020

 

Lorenzo, l’aiuto cantiniere, è il più piccolo dei tre fratelli. Da quando ha 14 anni le viti sono il suo interesse primario. Le sa potare, trattare, intrecciare. Le cura e le ama con un’attenzione e un’esperienza tale da fare invidia ai viticoltori più esperti con cui è sempre pronto a confrontarsi. La sua forza di volontà e la determinazione sono i tratti più distintivi della sua personalità. A lui si deve la potatura anche degli ulivi. Si arrampica, taglia i rami più secchi, cura quelli malati e nella fase della raccolta è lui a supervisionare che le olive non vengano schiacciate, sottoposte a stress termici e che si conservino nel migliore dei modi prima della pressatura in frantoio. 

l'Esperienza

Vieni a trovarci

Prenota una visita in cantina per vivere in prima persona la magica atmosfera delle nostre colline, sgranocchiare le uve più dolci e mature e degustare i nostri migliori vini. Perfetto per un viaggio di famiglia, il tuo anniversario o qualsiasi evento sociale.